Mezza Sicilia devastata dal fuoco in 48 ore


In due giorni in Sicilia è andata in fumo macchia mediterranea e boschiva più vasta rispetto a quella distrutta dagli incendi in un intero anno nel 2013 e da giugno e ottobre del 2015.

Nelle quarantotto ore di fuoco, in cui è bruciata mezza Sicilia, sono divampati contemporaneamente 800 roghi e incendiati 5.626 ettari di terra (di cui 3.747 non boschiva). A tracciare un primo drammatico bilancio è la Regione siciliana, che stima danni per 30 milioni di euro (per il solo rimboschimento) e annuncia misure eccezionali anche per la prevenzione degli incendi. Continua a leggere “Mezza Sicilia devastata dal fuoco in 48 ore”

Scipione l’africano incendia la Sicilia


Caldo record in Sicilia, colpa dell’anticiclone “Scipio”: temperature sopra i 40 gradi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si chiama Scipio l’anticiclone africano che ha avvolto la Sicilia nelle ultime ore con aria calda che sta arrivando direttamente dal deserto del Sahara. La Sicilia è la Regione più colpita in assoluto da quest’intensa ondata di calore. Basti pensare che la tempera minima registrata questa notte a Palermo è stata di 36 gradi, Trapani 31 e Ragusa 28.

La colonnina di mercurio ha toccato picchi superiori ai 45 gradi, addirittura arrivare a 47. Continua a leggere “Scipione l’africano incendia la Sicilia”

Crac Amia Palermo, rinviati a giudizio i vertici dell’azienda.


Sono state rinviate a giudizio sette persone accusate di peculato nell’inchiesta sulle “spese pazze” dell’Amia, l’ex azienda municipale della raccolta dei rifiuti a Palermo.

amia-535x300

Davanti alla terza sezione del Tribunale di Palermo, dal 3 ottobre prossimo, si svolgerà il processo a Lorenzo Lunardo, Paola Barbasso Gattuso, Arrigo Bellinazzo e Daniele SaviottiGiuseppe Giambelluca, Massimiliano Gibilaro e Salvatore Muratore. Continua a leggere “Crac Amia Palermo, rinviati a giudizio i vertici dell’azienda.”

Ars, mozione di censura a Cracolici martedì


Sarà discussa martedì in aula la mozione di censura a Cracolici.

ars_assemblea_regionale-535x300 (1)

All’Ars la conferenza dei capigruppo ha deciso di mettere in calendario la discussione sulla mozione di censura  presentata la settimana scorsa dal gruppo parlamentare del M5S, in seguito alla condanna pronunciata dalla magistratura contabile nei confronti  di Cracolici, assessore all’Agricoltura (dovrà risarcire 346 mila euro) per le cosiddette spese pazze all’Ars relative alla passata legislatura, quando lo stesso era capogruppo del Pd a palazzo dei Normanni. Continua a leggere “Ars, mozione di censura a Cracolici martedì”

La Faraona ripiena … di sé e la protesta “Almaviva”


«Alle prossime regionali in Sicilia ci sarà un renziano, uno di noi, anzi me». Ed è questo il tema di questa seconda edizione siciliana della Leopolda, che riproduce la kermesse che Renzi da anni organizza a Firenze e che si è aperta ieri sera e proseguirà oggi e domani.

faraone-535x300

Il mancato invito a Rosario Crocetta è un chiaro segnale che questa rassegna del PD in Sicilia non sarà una passerella per tutti, ma sarà una Faraona ripiena, piatto squisito offerto a tutti, già bello e cucinato per far capire ai naviganti, liberi di venire all’ incontro e parlare, che il prossimo Presidente della Regione Sicilia sarà un Renziano. Continua a leggere “La Faraona ripiena … di sé e la protesta “Almaviva””

Berlusconi a Palermo


Berlusconi a Palermo

berlusconi 6

“Centrodestra fondamentale per la libertà e la democrazia in italia. Dialogare con Alfano? Speriamo si guardi al futuro con senso di responsabilità da parte di tutti”. Sono queste le prime parole di Silvio Berlusconi, arrivato a Villa Igiea a Palermo, come è possibile vedere dal video.
Domani alle 10 l’ex premier parteciperà alla kermesse al teatro Politeama dal titolo “Forza, Alziamoci!”. In un’intervista a un quotidiano Berlusconi oggi ha parlato di grandi obiettivi e grandi prospettive di Forza Italia e del Centrodestra nell’Isola. Noi vogliamo vincere, c’è bisogno di una svolta”. “Oggi tutti i segnali che mi vengono dalla Sicilia mi dicono che nella regione c’è una gran voglia di centrodestra. Che Forza Italia è di nuovo vitale e aggregante”.

Irsap , Asi e le parcelle d’oro


Fra il 2013 e il 2015 L’Irsap e i vecchi consorzi Asi che dovrebbero essere ormai solo un contenitore vuoto hanno assegnato 822 incarichi legali che sono costati alle casse pubbliche oltre 4 milioni.

irsap-535x300

Salasso parcelle per Irsap e consorzi Asi
In 2 anni 4 milioni ad avvocati esterni
Dal 2013 al 2015 dati 822 incarichi. E le spese lieviteranno a cause concluse. Messina record: 232 patrocini per un milione.

Per l’esattezza, 4 milioni e 80 mila euro. Una cifra destinata a crescere perché molti dei pagamenti intestati agli avvocati arruolati sono stati registrati come acconto e dunque, a causa conclusa, scatterà il saldo di parcelle salatissime. Il tutto viaggia in una relazione riservata arrivata sul tavolo del presidente della commissione Attività produttive dell’Ars, Pippo Laccoto.