Cara Sicilia e Mafia capitale, affari con politici e coop: così la cupola degli appalti si spartiva Roma


mafia capitaleQuello che conta è riuscire a «magnasse un pezzo de caciotta». Perché la logica di Massimo Carminati è la migliore sintesi per descrivere i patti trasversali, gli accordi tra opposizione e maggioranza. E non importa se si è “rossi”, “neri”, o anche “bianchi”. Se si è un ex brigatista, un ex Nar, o di estrazione cattolica. Alla fine la soluzione si trova sempre e la caciotta viene spartita equamente.

Continua a leggere “Cara Sicilia e Mafia capitale, affari con politici e coop: così la cupola degli appalti si spartiva Roma”

Sicilia: regione autonoma a sovranità limitata


Su leggi dell’Ars, Roma pensa al ritorno del Commissario dello Stato

palazzo_normanni_arsRoma sta valutando la possibilità di avvalersi dello staff guidato dal prefetto Carmelo Aronica per la fase istruttoria delle relazioni sulle leggi esitate dall’Ars

La Consulta gli ha tolto il potere di verifica preventiva di costituzionalità delle leggi approvate dall’Assemblea regionale siciliana, ma presto l’ufficio del commissario dello Stato potrebbe tornare in partita.

 Roma sta valutando la possibilità di avvalersi dello staff guidato dal prefetto Carmelo Aronica per la fase istruttoria delle relazioni sulle leggi esitate dall’Ars fermo restando che il potere di richiesta o Continua a leggere “Sicilia: regione autonoma a sovranità limitata”

Italicum: lunedì voto finale, Renzi: chi non vota per me peste lo colga.


renzi_boschi-535x300

«Ancora non è finita». Ostenta prudenza, Matteo Renzi. I numeri certificati dai tre voti di fiducia in Aula alla Camera gli consentono di affrontare con una certa tranquillità il voto finale della legge elettorale in programma per lunedì. Ma l’Italicum è ormai diventato un «simbolo» per il premier. È lo spartiacque tra una «classe politica inconcludente, che prometteva e poi non faceva nulla» e il suo governo, che «ci prova e ce la fa». Continua a leggere “Italicum: lunedì voto finale, Renzi: chi non vota per me peste lo colga.”

La finanziaria siciliana presentata a Roma e Crocetta ingoia.


Quando toglieremo questa Crocetta dalla Sicilia sarà sempre tardi.

rosario_crocetta-535x300-1412196855Prepensionamenti e tagli ai sindaci, ecco la finanziaria targata Baccei.Per 7.500 dipendenti la possibilità di lasciare il lavoro in anticipo e con un bonus-premio. Scure ridotta per i Comuni.

Ci sono i prepensionamenti, ma diventano facoltativi. E c’è pure il taglio della pensione che colpirà almeno 7.500 dipendenti regionali, a cui però viene concessa la possibilità di lasciare in anticipo garantendosi un cospicuo bonus. E non sono state cancellate le riduzioni di stipendio per sindaci e consiglieri comunali malgrado il pressing di Crocetta e della maggioranza. Continua a leggere “La finanziaria siciliana presentata a Roma e Crocetta ingoia.”

Renzi invia commissario per depuratori


Renzi invia commissario per depuratori. Più di 1 mld fermo, procedere senza guardare in faccia nessuno

renzi poteri fortiIl premier Matteo Renzi  annuncia di aver fatto una riunione sugli impianti di depurazione in Sicilia ed aver deciso di commissariare l’ente preposto, in quanto risultano fermi più di un miliardo di euro per motivi tecnici di Continua a leggere “Renzi invia commissario per depuratori”

Legge elettorale pronti emendamenti su premio a lista e soglia 3%


elezioni schede

La relatrice al Senato del disegno di legge di riforma elettorale, Anna Finocchiaro, ha presentato oggi alcuni emendamenti che recepiscono l’ultima intesa tra il premier Matteo Renzi e il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, mentre rimane da chiarire quando il nuovo sistema, che vale soltanto per la Camera dei deputati, entrerà in vigore. Continua a leggere “Legge elettorale pronti emendamenti su premio a lista e soglia 3%”