Sicilia/dossier formazione: se il sistema è inutile e costoso,meglio chiudere.


Arresti, malaffare e ruberie. Si ha la sensazione di essere entrati in un tunnel buio e infinito. Da settimane e settimane si assiste ad un giro di denunce e sospetti. Nessun angolo è risparmiato da sporcizie e marciume. Intermediazioni illecite su pubblicità e comunicazione, gestione sciagurata della sanità, dirigenti iper pagati e improduttivi, assunzioni irregolari di personale, sregolatezze grandi e piccole nei musei, persone in carcere per mafia stipendiate perché «figuranti» in servizio…  Continua a leggere “Sicilia/dossier formazione: se il sistema è inutile e costoso,meglio chiudere.”

Disoccupazione al 12%, per i giovani tocca il 39,5%


errore2

Per i giovani il tasso supera il 39%. i Crolla il numero di occupati, soprattutto nel Sud Italia

La disoccupazione a luglio si ferma al 12%, invariata rispetto a giugno (-0,033 punti percentuali), anche se resta in aumento su base annua, con un rialzo di 1,3 punti. Lo rileva l’Istat (dati provvisori). Con luglio la disoccupazione tocca la soglia del 12% per la quarta volta consecutiva. Continua a leggere “Disoccupazione al 12%, per i giovani tocca il 39,5%”

Consumi, : “Nel 2013 una stangata da 1500 euro a famiglia”


640x360 C 2 video 404438 videoThumbnail

L’aumento di prezzi e tariffe comportera’ una stangata da 1.492 euro a famiglia nel 2013. Il calcolo e’ dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori che ha pubblicato l’aggiornamento delle sue stime. Le principali variazioni rispetto alle previsioni iniziali, spiega una nota, sono legate alla riduzione delle bollette, soprattutto quella del gas, ampiamente controbilanciata dall’aumento delle tariffe di professionisti e artigiani sulla spinta dell’Imu. Continua a leggere “Consumi, : “Nel 2013 una stangata da 1500 euro a famiglia””

Sicilia/Formazione: Alt ai fondi.


Nelli Scilabra

L’assessorato chiede ad altri 4 enti di restituire 183 mila euro percepiti nel 2007 illegittimamente

PALERMO. La Regione ferma i finanziamenti alla formazione professionale. E continua a chiedere agli enti gestori dei corsi la restituzione dell’extra budget ricevuto nel 2007. È un’altra scossa violentissima, quella arrivata ieri dall’assessore Nelli Scilabra. Continua a leggere “Sicilia/Formazione: Alt ai fondi.”

Germania:record occupati 2012, +416mila Disoccupati calano al 5,3%.numero lavoratori in crescita da 2006



Germania:record occupati 2012, +416mila

(ANSA) – BERLINO, 02 GEN – Record per l’occupazione in Germania: nel 2012 il numero medio di occupati e’ stato pari a 41,5 milioni, 416mila in piu’ rispetto al 2011 (+1%), mentre i disoccupati sono calati di 162mila unita’ (-6,5%), passando dal 5,7% al 5,3% della popolazione attiva. Lo ha reso noto l’Ufficio federale di statistica, basandosi su dati ancora provvisori. Il 2012 e’ il sesto anno consecutivo con una crescita dell’occupazione: dal 2005 il numero dei lavoratori e’ aumentato di 2,66 milioni (+6,8%).

Studenti occupano il Cannizzaro e l’Umberto I e il Nautico


Comincia una settimana caldissima per gli istituti superiori della città. Allo scientifico i giovani hanno trascorso la domenica e anche la notte nelle loro aule. Stamattina via alla protesta al liceo classico. Occupato anche il Nautico

PALERMO. Comincia la settimana calda delle occupazioni negli istituti superiori della città. Il liceo scientifico Cannizzaro, il primo a protestare, è presidiato dagli studenti da più di quarantotto ore. I giovani hanno trascorso tutta la giornata di domenica e anche la notte nelle loro aule.

Questa mattina anche gli studenti del liceo classico Umberto I di Palermo hanno occupato la scuola. La decisione è stata presa a maggioranza, durante l’assemblea straordinaria che si è svolta in via Filippo Parlatore, dove ha sede l’istituto. Dopo il Cannizzaro, l’Umberto è la seconda scuola occupata in città.

Intanto negli altri istituti della città fervono i preparativi per le attività di protesta. È cominciata l’autogestione ai licei Meli e Garibaldi. Gli studenti hanno organizzato attività culturali che si protrarranno per tutta la giornata. Nella giornata di oggi sono previste altre assemblee straordinarie per decidere per quale forma di protesta. Gli studenti dell’Iti Volta intanto escludono per il momento la possibilità di occupazione della struttura di viale dei Picciotti. Mentre è sempre più probabile l’occupazione del liceo delle scienze Umane Regina Margherita e del RutelliOCCUPATO ANCHE IL NAUTICO. Anche l’Istituto Nautico di Palermo è stato occupato dagli studenti al termine dell’assemblea. “La volontà degli studenti – si legge in una  nota di Avanguardia studentesca – è quella di rendere il Nautico laboratorio in città di una protesta forte contro le politiche del Governo Monti ma al tempo stesso lontana dalle posizioni dei collettivi protagonisti dei violenti scontri di piazza della scorsa settimana”.

Domani pomeriggio si terrà al Nautico un’assemblea studentesca cittadina nella quale i rappresentanti degli studenti concorderanno le prossime iniziative di protesta.  Il nautico è la sesta scuola a Palermo a occupare.