Sicilia/Disoccupazione siamo i primi. Un siciliano su tre è senza lavoro.(2)


CGIA: CON LICENZIAMENTI FACILI DISOCCUPAZIONE SAREBBE 11,1%

Allarme disoccupazione in Sicilia. Uno su tre è senza lavoro (capitolo2)

Il dato – che supera il valore del 36% se si considera la sola componente femminile – è preoccupante e concorre a definire un quadro economico ed occupazionale tra i più deboli del Paese.

In stretto collegamento con il mercato del lavoro, si muove lo scenario demografico Continua a leggere “Sicilia/Disoccupazione siamo i primi. Un siciliano su tre è senza lavoro.(2)”

Sicilia/Disoccupazione siamo i primi. Un siciliano su tre è senza lavoro.(1)


CGIA: CON LICENZIAMENTI FACILI DISOCCUPAZIONE SAREBBE 11,1%

Allarme disoccupazione in Sicilia. Uno su tre è senza lavoro (capitolo1)

Il dato – che supera il valore del 36% se si considera la sola componente femminile – è preoccupante e concorre a definire un quadro economico ed occupazionale tra i più deboli del Paese.

La successione continua di colpi di teatro lascia pochi spazi per quella che dovrebbe essere la preoccupazione principe della Continua a leggere “Sicilia/Disoccupazione siamo i primi. Un siciliano su tre è senza lavoro.(1)”

Disoccupazione al 12%, per i giovani tocca il 39,5%


errore2

Per i giovani il tasso supera il 39%. i Crolla il numero di occupati, soprattutto nel Sud Italia

La disoccupazione a luglio si ferma al 12%, invariata rispetto a giugno (-0,033 punti percentuali), anche se resta in aumento su base annua, con un rialzo di 1,3 punti. Lo rileva l’Istat (dati provvisori). Con luglio la disoccupazione tocca la soglia del 12% per la quarta volta consecutiva. Continua a leggere “Disoccupazione al 12%, per i giovani tocca il 39,5%”

Lavoro, ok dei ministri al Dl sull’occupazione.Letta: assumeremo 200 mila giovani in 18 mesi


Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge per il rilancio dell’occupazione, a partire da quella giovanile. Si tratta del primo pacchetto di misure, che parte dagli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato degli under-30. “Per il pacchetto lavoro – ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, al termine del Cdm – sono stati stanziati nel complesso 1,5 miliardi tra fondi europei e risorse nazionali”.

PER GIOVANI SUD ULTERIORI FONDI 328 MILIONI. Il dl Lavoro, secondo la bozza arrivata sul tavolo del Consiglio dei ministri, prevede anche «ulteriori misure nei territori del Mezzogiorno» per l’occupazione giovanile. Ed in particolare, 80 milioni di rifinanziamento delle misure per l’autoimpiego e autoimprenditorialità, 80 milioni di rifinanziamento del Piano di Azione e Coesione, 168 milioni di finanziamento per borse di tirocinio formativo a favore di giovani che non lavorano, non studiano e non partecipano ad attività di formazione.

MISURE ANCHE PER OVER 50 IN VISTA DI EXPO 2015. Il testo prevede anche interventi straordinari fino al 31 dicembre 2015 per favorire l’occupazione di giovani fino a 29 anni ma anche «soggetti con più di 50 anni di età» che siano disoccupati da oltre dodici mesi. Misure varate «anche al fine di cogliere le opportunità di lavoro, su tutto il territorio nazionale, derivanti dall’iniziativa dell’Expo 2015 di Milano.

 ASSUMEREMO 200 MILA GIOVANI IN 18 MESI. «Le decisioni andranno ad aiutare l’assunzione in un arco di tempo di 18 mesi, potrebbero essere interessati 200mila giovani italiani con intensità maggiore nel centro sud. Puntiamo a dare un colpo duro alla grandissima piaga della disoccupazione giovanile che è la bandiera di una battaglia che vogliamo combattere con forza e determinazione». Lo afferma il premier Enrico Letta in conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi.

ECONOMIA /Il fallimento del governo tecnico


monti camusso

di Pasquale della Torca

Da più parti si conviene che la crisi italiana si sta avvitando, come un aereo dopo la fase di stallo. Nel frattempo i dati di Luglio ISTAT dicono che su base annua il tasso di disoccupazione è cresciuto di 2,5 punti percentuali, mentre il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a luglio è al 35,3%, in aumento di 1,3 punti percentuali su giugno e di 7,4 punti su base annua. Il ritmo di crescita annuo della disoccupazione giovanile è triplo rispetto a quello complessivo. Continua a leggere “ECONOMIA /Il fallimento del governo tecnico”

MAI COSÌ TANTI DISOCCUPATI: RECORD STORICO A 2,8 MILIONI


 Lo rivela l’Istat. E’ il tasso più alto da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensili). Il numero a giugno registra un boom, in rialzo su base annua del 37,5%, ovvero di 761 mila unità. Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a giugno è al 34,3% Continua a leggere “MAI COSÌ TANTI DISOCCUPATI: RECORD STORICO A 2,8 MILIONI”