La Scozia rimane unita, ma da oggi nulla sarà come prima.


scozia ref indipendenzaLa Scozia rimane unita, ma da oggi nulla sarà come prima.

Ma al di là del risultato con cui Edimburgo si è svegliata stamattina dopo la sbronza della notte elettorale, già in queste ore a Londra tutto è diverso da ieri.

Il referendum del 18 settembre è uno di quei rari casi in cui anche se nulla dovesse cambiare, tutto è già cambiato. Il Galles e l’Irlanda del Nord bussano alle porte di Downing Street. Vogliono anche loro maggiore autonomia, la stessa che la Scozia si è ormai guadagnata ancora prima del voto finale al referendum per la secessione. Continua a leggere “La Scozia rimane unita, ma da oggi nulla sarà come prima.”

Annunci

Ucraina, si torna a combattere per le strade


ucraina militare

Il centro dello scontro è la città orientale di Lugansk nella mani dei ribelli filo russi

Sono ripresi gli scontri in Ucraina. L’esercito sta tentando di riconquistare la città orientale di Lugansk nelle mani dei ribelli filo russi. Stando a quanto riportato dal portavoce Andrii Lisenko, sarebbe rimasto ucciso un soldato nelle ultime 24 ore e altri 28 sarebbero rimasti feriti. Tre civili avrebbero perso la vita nei bombardamenti mentre sono stati recuperati i corpi senza vita delle 15 persone uccise lunedì da un missile, durante il tentativo di mettersi in salvo dalla guerra su un autobus. Continua a leggere “Ucraina, si torna a combattere per le strade”

Siria, assalto alle ambasciate di Usa e Francia


Bashar al-Assad propaganda
Image by watchsmart via Flickr
I sostenitori di Bashar Assad hanno fatto irruzione nelle ambasciate di Stati Uniti e Francia a Damasco. I manifestanti hanno ingaggiato uno scontro con le forze di sicurezza che sorvegliano la rappresentanza diplomatica francese. Ieri il governo siriano aveva espresso irritazione per la visita degli ambasciatori di Parigi e Washington ad Hama, città epicentro delle manifestazioni contro il regime, e aveva convocato gli inviati diplomatici