Aspra, 7 arresti per furto di energia elettrica.


Un intero condominio collegato abusivamente alla rete elettrica. È l’accusa dei carabinieri nei confronti di nove persone, tutte residenti nella stessa palazzina ad Aspra, che avrebbero rubato l’energia elettrica per le proprie case.

Aspra .jpg

Il blitz dei carabinieri di Bagheria è scattato in una palazzina di via Mario Francese, di proprietà di una persona del luogo estranea ai fatti, responsabili sarebbero invece i sette inquilini che sono stati arrestati ed altre due persone che sono state denunciate.

“Tutti e nove i trasgressori – spiegano i carabinieri -, domiciliati in via Francese, avevano realizzato altrettanti allacci abusivi ad un contatore Enel risultato dismesso, mediante i quali erano in grado di alimentare gli impianti elettrici delle rispettive abitazioni”.

Il provvedimento di arresto riguarda Antonino Guccione, Barbarina La Barbera, Vincenzo la Barbera, Salvatore Giglio, Francesco Ilardi, Girolamo Trentacoste, Alessandro Graziano.

Dopo il processo con rito direttissimo, sono stati convalidati gli arresti.

Il frequente ricorso al furto di energia elettrica, oltre gli aspetti penali legati al reato, lancia un allarme sociale nel territorio di Bagheria.

Molte famiglie in città vivono un disagio economico legato alle poche opportunità lavorative. In molti casi sono le diverse opere di carità di alcune chiese locali , che fanno opera di sussidiarietà ad una amministrazione, che sembra sorda a tutte le emergenze sociali che scoppiano nel territorio. Molte famiglie si trovano in disagio economico pesante e ci chiediamo quando l’amministrazione comincerà a prenderne atto ed adoperarsi per dare una prospettiva e una speranza di futuro al Paese.