Si inclina pilone sulla Palermo-Sciacca Viadotto chiuso e poi riaperto


Un pilastro che sorregge il viadotto Traversa 2 della strada a scorrimento veloce Palermo-Sciacca nella zona di San Giuseppe Jato si è inclinato.

palermosciacca1-535x300I tecnici hanno deciso di chiudere la strada dal chilometro 23 al chilometro 28 per alcune ore. Ma dopo i controlli dei tecnici, il tratto di strada è stato riaperto.

pilone_palermo_sciacca2-673x505La decisione di riaprire la statale è stata presa dai tecnici dell’Anas dopo una serie di sopralluoghi. La condizione del viadotto Traversa 2 era nota all’Anas che aveva già pronti dei lavori per sistemare il pilone e i giunti di dilatazione. Secondo gli ingegneri dell’Anas non ci sono pericoli per gli automobilisti nonostante sia visibile che la soletta tra le campate è dilatata di alcuni centimetri. La chiusura era stata decisa stamani dai carabinieri che avevano chiesto l’intervento dei vigili del fuoco per valutare la stabilità del viadotto. La comunicazione della riapertura è arrivata alla Polstrada da parte dei tecnici dell’Anas. Da verificare i lavori che si stanno realizzando nei pressi del viadotto da parte di un’azienda che starebbe realizzando dei lavori di scavo per costruire un immobile. Lavori che hanno provocato l’allagamento del pilone. Anche l’amministrazione di San Giuseppe Jato sta verificando il rispetto di queste opere.

pilone_palermo_sciacca4-673x505

In una nota l’Anas spiega che “il viadotto, che già era stato posto sotto costante monitoraggio dei tecnici Anas, è stato chiuso per motivi precauzionali dai carabinieri”. “Lo stesso personale Anas – si legge nella nota – giunto tempestivamente sul posto, dopo un’attenta verifica finalizzata a focalizzare ulteriori problematiche relative allo spostamento del pilone non ha riscontrato nuove anomalie e ne ha disposto la riapertura”.

“Il Governo regionale dovrebbe pretendere dall’Anas una ricognizione di tutte le strade siciliane di sua competenza. Non è possibile intervenire sempre dopo i crolli e non esercitare una preventiva azione di controllo. L’Anas non può trattarci come fossimo una colonia. Vanno accertate tutte le responsabilità”. Così il deputato dell’opposizione, Nello Musumeci, sul crollo di un pilone della Palermo – Sciacca.