Niscemi si ferma per No MUOS e acqua


protesta nomuos (4)-535x300

Sciopero sociale ieri per la “Vertenza Niscemi”. La manifestazione, organizzata da un coordinamento di diverse associazioni locali (ApParte i No Muos, Centro ascolto problemi acqua, Comitato No Muos Niscemi, L’Eco della Libertà, Lipu) ha voluto portare all’attenzione dell’opinione pubblica quelle che sono le più pressanti emergenze della città: carenza di acqua potabile, costruzione del Muos nella base della Marina militare Usa di contrada Ulmo, decoro urbano e spazzatura, trasporti pubblici quasi a zero e sanità.

Quello che comunque ha deluso in parte gli organizzatori è stata la non massiccia partecipazione della popolazione niscemese. Il corteo si è radunato ieri mattina attorno alle 9 nel Largo Spasimo, alla periferia sud del paese, per poi attraversare le principali vie della città e concentrasi in Piazza Vittorio Emanuele, dove si sono svolti gli interventi conclusivi. Hanno partecipato al corteo poco meno di un migliaio di persone, di cui una grossa fetta provenienti da diverse città siciliane.