Grillo apre a Renzi su legge elettorale


renzi 8“Lo scenario è cambiato”, scrivono il leader M5S e Casaleggio: il premier-segretario Pd “è stato legittimato da un voto popolare”

Apertura a sorpresa di Beppe Grillo a Matteo Renzi sulle riforme. Sulla legge elettorale “batta un colpo. Il M5S risponderà”. Lo scrivono il leader del Movimento e il co-fondatore Gianroberto Casaleggio sul blog dell’ex comico genovese: il premier-segretario li contatti se pensa che ci possano essere le basi per una discussione, da far poi ratificare agli iscritti.

“All’incontro eventuale con il Pd – scrivono i due capi pentastellati – che speriamo ci sia, parteciperanno i due capigruppo M5S di Camera e Senato, oltre a Danilo Toninelli, estensore tra altri della versione definitiva della legge e Luigi Di Maio, come massima rappresentanza istituzionale in Parlamento nel suo ruolo di vicepresidente della Camera”.

A far cambiare idea a Grillo, che finora aveva rifiutato il dialogo con il premier-segretario Pd, è stato il successo democratico sancito dalle elezioni europee e amministrative: “Renzi è stato legittimato da un voto popolare e non a maggioranza dai soli voti della direzione del Pd. Quindi qualcosa, anzi molto, è cambiato”.