3,5 milioni di persone senza lavoro, la maggior parte al Sud


lavoro disoccupazioneSale ancora la disoccupazione al 13,6%. I dati Istat relativi ai primi tre mesi 201a parlano di 3,5 milioni di persone senza lavoro. Drammatica la situazione dei giovani al Sud. Squinzi: “Stiamo strisciando sul fondo”Il lavoro non riparte e la disoccupazione aumenta ancora.

L’Istat rende noto che nei primi tre mesi del 2014 il tasso arriva al 13,6 per cento, in crescita di quasi un punto (+0,8) rispetto allo stesso periodo del 2013. Si tratta del record storico dal 1977, quando sono cominciate le serie trimestrali. In termini assoluti non hanno un posto 3,5 milioni di persone, in aumento di 212 mila unità su base annua. I dati sono ancora più preoccupanti se si guarda ai giovani tra i 15 e i 24 anni: la disoccupazione under 25, infatti, sale al 46 per cento nel primo trimestre 2014, altro record storico che non si verificava da 37 anni.

Drammatica la situazione al Sud: qui il tasso genereale dei senza lavoro vola al 21,7% nel primo trimestre del 2014  E tra i giovani raggiunge addirittura il 60,9%. L’Istat spiega che sono 347mila i ragazzi in cerca di lavoro nel Sud, pari al 14,5% della popolazione in questa fascia d’età.

Per il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi: “Stiamo strisciando sul fondo, non raccontiamoci storielle”.