Dell’Utri resta in Libano, slittano i tempi di estradizione


Ancora non firmato il decreto che consente il trasferimento in Italia dell’ex senatore

Dell'Utri: giudice, in Italia settimana prossima

Si allungano, rispetto a quanto previsto nei giorni scorsi, i tempi per l’estradizione dal Libano di Marcello Dell’Utri, che a questo punto non potrà avvenire domani, come era stato ipotizzato dalle autorità di Beirut.

 

 

 

Una fonte della presidenza della Repubblica libanese ha detto oggi  che non vi sono novita’ circa il decreto che, secondo quanto previsto dal ministro della Giustizia Ashraf Rifi, avrebbe dovuto essere firmato tra oggi e domani dal presidente Michel Suleiman. E anche se la firma dovesse essere apposta domani, sarebbero comunque necessari “alcuni giorni” per organizzare il trasferimento, hanno fatto notare altre fonti qualificate a Beirut.