Caso Genovese, tempi lunghi per voto su arresto


 

genovese pdIra dei Cinque Stelle alla Camera: “Lo vogliono salvare”. Grillo si appella alla polizia: “Non lasciatelo fuggire”

Slitta alla Camera il voto sull’arresto del deputato Pd Francantonio Genovese. Dopo il sì della Giunta per le autorizzazioni, sulla data dell’appuntamento in aula non c’è certezza: sarà probabilmente dopo le elezioni del 25 maggio. E i Cinque Stelle si arrabbiano.

Proteste in aula dai banchi pentastellati, per la decisione di rimandare a giovedì il voto finale sul decreto lavoro; rinviato, di conseguenza, quello sulla sorte dell’esponente democratico accusato di associazione per delinquere, riciclaggio, peculato e truffa dalla Procura di Messina, in calendario subito dopo. “Vogliono salvare Genovese“, l’accusa del Movimento che se la prende con il Pd.

A questi attacchi reagisce prima di tutti Sel, che vuole esaminare con calma il decreto Poletti, con le misure per l’occupazione: “Stiamo conducendo da mesi una battaglia per modificarlo in meglio, per i lavoratori, i precari e i disoccupati”, afferma la vicepresidente dei deputati del partito Titti Di Salvo; una battaglia, precisa, “che non c’entra niente con Genovese”.

Interviene, dopo un po’, Roberto Speranza: il capogruppo Dem a Montecitorio ricorda il sì all’arresto espresso dal suo partito in Giunta e spiega che lo stesso voto verrà ripetuto in aula; ma precisa che, per il Pd, vengono prima gli interessi degli italiani, e non “gli appetiti barbari di Grillo”

L’ex comico, però, appare molto irritato per il rinvio del voto su Genovese. E in un post sul suo blog chiede alla polizia di “non lasciarselo sfuggire”. ”Attenzione! C’è un potenziale latitante che si aggira per l’Italia”, scrive Beppe Grillo. “Si chiama Francantonio Genovese, è un deputato del Pd, e da due mesi la magistratura chiede il suo arresto”.

Ma “il suo partito”, a detta del numero uno dei Cinque Stelle, “gli ha già dato due mesi per inquinare le prove e per reiterare il reato; e ora vuole rinviare il voto sul suo arresto a dopo le elezioni europee”.