Mafia: 200 boss al 41bis spostati e trasferiti in diverse carceri.


toto riinaProvenzano mafiaAvvicendamento nelle carceri, spostati Riina e Provenzano 

 

 

 

Sono circa 200 i detenuti al carcere duro – capi della mafia, della ‘ndrangheta, della camorra e della Scu – trasferiti dagli istituti di pena in cui erano detenuti.

Il provvedimento rientra in un normale avvicendamento carcerario dei boss. L’iter per il trasferimento è stato avviato a febbraio e ne sono stati informati la Dna e le direzioni distrettuali antimafia competenti che hanno espresso parere favorevole. Tra i boss trasferiti Provenzano, Riina, i Graviano e Leoluca Bagarella.