Sicilia/Ars:Busta con un proiettile da fucile per Crocetta


crocetta_26Una busta indirizzata al presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, contenente un proiettile da fucile di grosso calibro è stata intercettata dai sistemi di controllo a Palazzo d’Orleans. La missiva è stata affidata agli investigatori. Gli investigatori hanno accertato che è una cartuccia inesplosa per mitraglietta quella inviata assieme ad una busta al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, e intercettata dai sistemi di controllo di Palazzo d’Orleans. «Questo è ancora più inquietante», dice il governatore Crocetta.

IL GOVERNATORE: “INTENSIFICHEREMO L’AZIONE ANTIMAFIA”. «Intensificheremo l’azione antimafia in modo ancora più forte. Questo è il risultato anche di chi con toni verbali estremizza. Quando si parla di colpi di Stato alla siciliana un degli esempio è questo». Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta commentando con i giornalisti a Catania la lettera con un proiettile di grosso calibro che gli è stata inviata a Palazzo d’Orleans. «Intensificherò la mia azione antimafia – ha aggiunto Crocetta – un pò di altre denunce ce l’ho ancora nel cassetto da presentare. Io ho sempre avuto questa logica sin dal momento in cui sono diventato sindaco. Il giorno in cui sono diventato primo cittadino mi hanno minacciato e l’indomani, siccome a farmi quelle minacce era chi gestiva i lavori di somma urgenza, all’indomani ho abolito i lavori di somma urgenza. Prenderemo – ha annunciato Crocetta – altre misure ancora più pesanti e altre denunce che attendono, che bisognerà fare, con uno sforzo e con un impegno antimafia senza precedenti».

“BUTTARE FUORI LA MAFIA CORRENDO RISCHI ESTREMI”. «Cosa cambierà? Mi sono candidato alla presidenza alla Regione per decidere di buttare fuori la mafia e il malaffare. Questo mio programma sarà portato avanti fino in fondo, anche correndo i rischi più estremi». Così il governatore Rosario Crocetta sulla busta con proiettile a lui destinata intercettata a Palazzo d’Orleans. «Da presidente della Regione – aggiunge a margine di un incontro nel popoloso rione Librino di Catania – ho ricevuto una serie di minacce che non ho neanche reso pubbliche. Del resto ho toccato e denunciato tante cose, abbiamo denunciato il malaffare delle Asp, nella sanità, nelle assicurazioni, nei beni culturali, nei lavori pubblici. C’è una serie infinita. Nel mio caso – chiosa Crocetta – dire che non te l’aspetti è proprio guardare la rubrica telefonica…».

RACITI: “SOLIDARIETA’ DAL PD SICILIANO”. «Esprimo a nome mio e del Partito democratico siciliano solidarietà al presidente della Regione, Rosario Crocetta, per l’intimidazione subita questa mattina». Lo dice il Segretario regionale del Pd, Fausto Raciti, sulla busta  contenente un proiettile recapitata al governatore. «Siamo certi – aggiunge Raiciti – che le forze dell’ordine presteranno la massima attenzione a quanto accaduto, consentendo al presidente di proseguire il suo lavoro in assoluta sicurezza».

Un pensiero su “Sicilia/Ars:Busta con un proiettile da fucile per Crocetta

I commenti sono chiusi.