Sicilia/Province, voto rinviato di un anno.


 Scontro tra Crocetta e i grillini. Nell’attesa scatteranno i commissariamenti e si proverà a varare una riforma che taglia i costi e riscrive le funzioni di questi enti. Rosario Crocetta annuncia il rinvio di un anno delle elezioni per le Province. Le urne si riapriranno nella primavera del 2014 invece che il 26 e 27 maggio (insieme a 142 Comuni) come previsto appena qualche settimana fa. Nell’attesa scatteranno i commissariamenti e si proverà a varare una riforma che taglia i costi e riscrive le funzioni di questi enti.Ma il tema politico di una delle giornate più convulse sull’asse Palazzo d’Orleans-Palazzo dei Normanni è lo scontro sotto traccia che sta montando fra Crocetta e i grillini.  Continua a leggere “Sicilia/Province, voto rinviato di un anno.”

Annunci

I grillini siciliani ora all’assalto dei Comuni


Completato l’elenco dei 142 luoghi da mandare al voto il 26 e 27 maggio, scatta la corsa. «Non ci presenteremo ovunque – anticipa il capogruppo all’Ars, Giancarlo Cancelleri – ma l’obiettivo è eleggere quanti più sindaci possibile»

  Continua a leggere “I grillini siciliani ora all’assalto dei Comuni”

Pizzo a Palermo/4 estorsori arrestati a Palermo


Denuncia di Natale Giunta,

Le indagini sono state avviate dopo la denuncia di un noto imprenditore titolare di una società di ristorazione e catering. La vittima ha raccontato di essere stato contattato dagli esattori del racket i quali gli avrebbero contestato di aver intrapreso l’attività senza l’autorizzazione di cosa nostra
 I carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Palermo stanno eseguendo quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere per estorsione emesse dal Gip su richiesta della Dda, nei confronti di presunti esponenti di Cosa Nostra.  Continua a leggere “Pizzo a Palermo/4 estorsori arrestati a Palermo”

Grillo, porte chiuse al Pd: “Non voteremo la fiducia a questo governo”


 Il leader di M5s ribadisce la linea del suo movimento: “Voterà in aula le leggi che rispecchiano il suo programma chiunque sia a proporle”. E poi va giù duro su Bersani: “E’ uno stalker politico. Da giorni ci sta importunando con proposte indecenti invece di dimettersi”. Questa la replica del segretario del Partito democratico: “Quello che ha da dirmi, lo voglio sentire in Parlamento”

Continua a leggere “Grillo, porte chiuse al Pd: “Non voteremo la fiducia a questo governo””