Skip to content

In Sicilia 51 Comuni al voto in primavera.


Il PD siciliano nel caos e si spacca in più punti.Articolo 4 schiera candidati alternativi al Pd malgrado la sua adesione al partito. A Gela e a Marsala traballa l’intesa per presentare un candidato unico con i «dem». Ad Agrigento l’Udc pronto a lanciare il deputato Firetto

schede-elettoraliAppena chiusa l’intesa per entrare dalla porta principale nella galassia renziana, Articolo 4 schiera i propri candidati a sindaco contro il Pd in due delle città principali chiamate al voto. Mentre l’Udc potrebbe entrare in competizione con il centrosinistra ad Agrigento, dove il Partito democratico non riesce a trovare un candidato. Continua a leggere…

Link

La Sicilia nella morsa del maltempo: frane e case evacuate, difficoltà nei collegamenti


La Sicilia nella morsa del maltempo: frane e case evacuate, difficoltà nei collegamenti.

L’Ocse promuove il governo, Italia verso la ripresa? forse fra dieci anni.


L’Ocse promuove il governo, Italia verso la ripresa? forse fra dieci anni..

Bagheria/Cronaca/Due arresti per tentata estorsione ed intimidazioni.


 I Carabinieri della Compagnia di Bagheria hanno arrestato due persone su ordine del Gip del Tribunale di Termini Imerese con l’accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. In manette sono finiti Gianluca Califano e Salvatore Benigno, entrambi ventiduenni di Bagheria.

benigno_califano-535x300

L’operazione è l’epilogo di una complessa attività investigativa sviluppata già a partire dallo scorso mese di luglio dai carabinieri.

Le indagini hanno consentito di identificare gli autori dell’incendio del 12 agosto 2014 e di contestualizzare la condotta nell’ambito della criminalità mafiosa. I due arrestati durante l’atto intimidatorio venivano investiti dalle fiamme, riportando delle ustioni agli arti.

Le attività investigative sono iniziate dopo due attentati incendiari commessi in danno di un commerciante, che si sono verificati  a Bagheria a luglio e agosto 2014. Un’intimidazione utilizzando la benzina gettata in gran quantità nelle saracinesche dell’attività commerciale. Il 12 agosto 2014, è stata presa di mira una ditta di rivendita di macchine agricole. Già lo scorso 19 luglio 2014 la ditta aveva subito lo stesso danneggiamento, Il titolare nella denuncia dichiarava di non aver mai ricevuto richieste estorsive di alcun genere.

Le indagini hanno consentito di identificare gli autori dell’incendio del 12 agosto 2014 e di contestualizzare la condotta nell’ambito della criminalità mafiosa. Si tratta di due giovani bagheresi, i quali durante l’atto intimidatorio venivano investiti dalle fiamme, riportando delle ustioni agli arti. Le indagini, sono partite dai filmati dell’intimidazione e si sono avvalse anche delle intercettazioni telefoniche e dai tabulati telefonici.

Le indagini proseguono per l’identificare i presunti “mandanti” della tentata estorsione. È emerso inoltre come il commerciante, vittima degli attentati, in realtà, giorni prima degli incendi era stato avvicinato da una persona collegata in qualche modo referente della famiglia mafiosa. L’indagine è passata alla Dda di Palermo.

L’Ocse promuove il governo, Italia verso la ripresa? forse fra dieci anni.


Ormai siamo abituati alle previsioni dell’OCSE da 8 anni a questa parte e tutte si sono rivelate fallaci fino ad ora. E mentre Renzi, Padoan e Poletti gongolano per la promozione, noi siamo sempre più perplessi su una ripresa che, malgrado i pesanti sacrifici chiesti agli italiani, tarda ad arrivare.

soldi-euro-banconote-800--4- Continua a leggere…

Sette anni all’ex deputato regionale del Pd Gaspare Vitrano


L’ex deputato regionale del Pd, Gaspare Vitrano, accusato di concussione davanti alla terza sezione del Tribunale, è stato condannato a sette anni di reclusione. Il politico fu arrestato, a marzo del 2011, mentre intascava una mazzetta di diecimila euro da un imprenditore del fotovoltaico.

 gaspare-vitrano2-535x300-1424356009 Continua a leggere…

Link

La finanziaria siciliana presentata a Roma e Crocetta ingoia.


Crocetta

La finanziaria siciliana presentata a Roma e Crocetta ingoia..

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.396 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: